• Home
  • /News
  • /Gisinti Montecatini ko all’esordio ma quanta amarezza
Gisinti Montecatini ko all’esordio ma quanta amarezza

Gisinti Montecatini ko all’esordio ma quanta amarezza

Tanta amarezza in casa Futsal Pistoia Gisinti Montecatini per l’esordio con sconfitta nella prima giornata di Serie A2. Il Chiuppano si è imposto 6-3 al PalaTerme ma la punizione per il Gisinti è troppo pesante perché la squadra di mister Quattrini ha colpito due pali e tre traverse e si è vista negare molte reti dal portiere avversario Dalibor, a detta di tutti il migliore in campo. Le fasi iniziali sono state equilibrate. Gisinti e Chiuppano hanno cercato lo spiraglio giusto senza trovarlo: ritmi inizialmente blandi ma atteggiamento comunque intraprendente da parte di entrambi. Poi la scossa al match: combinazione Antonito-Mangione-Antonito con rete dello spagnolo a sbloccare la contesa. Il vantaggio però dura poco più di un minuto perché all’11’ Vidoto trova un varco e insacca di sinistro alle spalle di Cerri. Equilibrio ritrovato quindi anche se col trascorrere dei minuti, dopo un paio di mischie ben risolte in area propria, il Gisinti prende coraggio ed esalta il portiere avversario Dalibor: tante conclusioni nello specchio della porta tutte respinte dal numero 12 del Chiuppano, il migliore in campo. Al riposo il risultato è di 1-1. Al rientro Galindo trova il 2-1, Vidoto sigla il 2-2 ristabilendo la parità ma al 4’ Mateus segna da fuori area cogliendo tutti di sorpresa. È la svolta. Il Gisinti si versa in avanti colpendo un palo con Perez e una traversa con Anos, la beffa è servita al 10’ con il gol di Epp lasciato troppo solo. Gisinti sotto di due reti e sfortunato perché Anos colpisce il palo e Antonito la traversa. Altra beffa al 16’ con il 5-2 di Mateus e poco dopo il 6-2 di Vidato approfittando del portiere di movimento. “Non posso rimproverare nulla ai ragazzi – spiega Quattrini – perché hanno creato tanto e sono stati fermati dai miracoli del portiere del Chiuppano, dal palo e dalla traversa. C’è da migliorare e da lavorare ma sono contento di quanto abbiamo visto anche se il risultato è pesante da digerire”. Niente drammi nemmeno per Evandro: “dispiace perdere così ma non dobbiamo buttarci giù. Restiamo uniti e lavoriamo sempre forte perché siamo una squadra valida”.

I Nostri Sponsor

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.