Il Futsal Pistoia si impone al fotofinish: battuta 3-2 la Buldog Lucrezia

La Gisinti Pistoia si rialza e torna a muovere la classifica con un successo fondamentale, nonostante le assenze. Nella 11ª giornata del Girone C di Serie A2, gli arancioni hanno infatti battuto la Buldog Lucrezia con un gol al fotofinish di Berti, autore di una doppietta. Il gol del momentaneo 1-1 era stato invece segnato da Bebetinho. La truppa di mister Lami sale così a quota 6 punti, a -1 proprio dai gialloblù marchigiani.

Quintetto iniziale composto da Giorgi, Genis, Bebetinho, Donadoni. Primi 10 minuti di studio da parte delle due squadre, ma è la Buldog a portarsi in vantaggio al 10′ grazie ad un calcio di rigore segnato da Girardi, che ha scatenato le proteste arancioni. Prima i marchigiani avevano anche colpito un palo con Moragas, ma Giorgi era stato provvidenziale e fortunato. Il Futsal Pistoia prova a reagire, non è però facile scardinare la difesa di questa Buldog. Le occasioni più ghiotte si presentano nel finale di primo tempo, prima con Bebetinho che alza troppo il cucchiaio a tu per tu con Corvatta, poi con Donadoni che colpisce il palo. Si va negli spogliatoi al termine dei primi 20 minuti sul risultato di 1-0 per i marchigiani.

I Nostri Sponsor

Ad inizio ripresa palla gol clamorosa per la Buldog con Girardi che sbaglia tutto solo davanti a Giorgi. Ma è il Futsal Pistoia a segnare, Bebetinho firma l’1-1 al 23′. La Buldog non molla e resiste fino al 34′, quando Berti porta avanti la Gisinti con un gol di pregevole fattura, scartando due avversari. La doccia fredda, però, arriva poco dopo: Paludo segna il 2-2 al 36′. A questo punto sembra tutto finito, ma non è così: al 39′ inoltrato, a tredici secondi dal fischio finale, Berti, su bel suggerimento di Genis dalla destra, insacca alle spalle di Corvatta a pochi passi dalla porta. È il 3-2 che fa esplodere di gioia il palasport di Fucecchio. Ed è proprio con questo risultato che termina l’incontro. Appuntamento a martedì prossimo, sempre a Fucecchio, per la partita contro Manfredonia.

Commenti

comments

0
Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.